Tratto D

PIAZZA VETRA E VIA MOLINO DELLE ARMI: DA VIA VETTABIA A CORSO DI PORTA TICINESE

L’ambito ospita un rilevante patrimonio storico e monumentale, con il Parco delle Basiliche e la Basilica di San Lorenzo. Da un punto di vista paesaggistico, l’attuale impianto urbanistico presenta importanti spazi, caratterizzati dalla presenza della nuova fermata M4, che offrono grandi opportunità di relazione con il canale riaperto.

Il tratto di Naviglio – pari a 300 m – avrà una larghezza di 5,50 m che andranno progressivamente aumentando fino ad un massimo di 11 m: l’acqua scorrerà a una quota variabile tra 1,90 m e 3 m dal livello della strada.

Con la riapertura del canale, via Molino delle Armi non sarà più un’importante direttrice del traffico veicolare ma riacquisterà invece una forte vocazione locale. La carreggiata stradale sarà di dimensioni contenute e accessibile solamente a limitate categorie di veicoli quali quelli dei residenti.

Il progetto prevede di ricucire il tessuto urbano di piazza Vetra, attualmente sconnesso per la presenza del traffico veicolare. Lungo la sponda lato centro città sarà presente uno spazio ciclopedonale, che garantirà anche l’accesso ai mezzi di emergenza a servizio della nuova fermata della M4. Al fine di diminuire la lunghezza dei percorsi veicolari, sono previsti dei ponti carrabili oltre a quelli con sola funzione pedonale.