Tratto B

CONCA DELL’INCORONATA: DA VIALE MONTE GRAPPA A VIA CASTELFIDARDO

In corrispondenza dei Bastioni di Porta Nuova si trovano il Ponte delle Gabelle e la Conca dell’Incoronata: uno dei pochi punti del centro città in cui è rimasta traccia dei Navigli storici, a partire dalle restaurate porte leonardesche della chiusa.

La riapertura del canale fino a via Castelfidardo permette un intervento di grande pregio a fronte di minimi problemi di traffico, in quanto la “vocazione” attuale della zona non si discosta da quella futura. La lunghezza del tratto sarà pari a 230 m. Oltre alla rimessa in funzione della Conca storica è prevista la realizzazione di due nuovi tratti a cielo aperto a monte e a valle della Conca stessa. La larghezza del Naviglio sarà in media di 7 m, la minima altezza d’acqua è prevista a 1,3 m e la profondità dell’acqua rispetto al livello della strada è variabile tra 1,80 m e 2,90 m.

Sarà mantenuta con una carreggiata ridotta la continuità ciclabile al di sotto del ponte delle Gabelle tramite un’apposita struttura metallica in appoggio al fondo del canale.

Le sponde storiche esistenti saranno oggetto di un attento recupero mediante trattamenti di ripristino strutturale e impermeabilizzazione che ne conserveranno il valore architettonico.